Premessa

In Europa, circa un milione di persone soffrono forme di paralisi in una o più parti del corpo. Le cause principali di queste forme di disabilità sono l’ischemia cerebrale, gli incidenti traumatici e le malattie del sistema nervoso.

Lo scopo del nostro progetto è quello di portare sul mercato medicale/riabilitativo/preparativo sportivo un innovativo metodo (Metodo VIKTOR) basato sui principi fisiologici moderni di funzionamento del corpo umano.

Il Metodo VIKTOR viene da noi tradotto ed applicato attraverso una serie di apparecchiature elettromedicali e meccaniche che abbiamo progettato e messo sul mercato.

Tecnologia e applicazione

Il Metodo VIKTOR viene realizzato nella workstation VIK-16 che rivoluziona il concetto, i limiti, gli effetti e l’uso dell’elettrostimolazione, mantenendone la facilità di somministrazione.

I nostri apparecchi sono disegnati per rivoluzionare il settore della elettrostimolazione funzionale “FES”, generando:

  • Un miglioramento significativo nella qualità della vita delle persone coinvolte;
  • Forti risparmi nei sistemi curativi nazionali, riducendo i costi di ospedalizzazione per pazienti colpiti da trauma e per gli anziani;
  • Una standardizzazione delle metodologie di riabilitazione dei sistemi muscolare e del movimento, con la possibilità di personalizzare i protocolli, secondo la patologia dei pazienti.

Il problema degli attuali sistemi

Con gli attuali sistemi di elettrostimolazione si hanno forti limitazioni perchè in realtà essi non sono in grado di replicare adeguatamente i modelli fisiologici di movimento. Come espressione massima si possono avere cicli di stimolazione abbinati a macchine robotizzate (con n° 2, massimo n° 4 canali elettrici), strettamente legati ad un lavoro specifico, tipicamente un’unica modalità di movimento.

Il paziente in questi casi è obbligato a seguire il ritmo della macchina senza un controllo adeguato.

I vantaggi del Metodo VIKTOR

Grazie alla nostra innovativa metodologia, abbiamo la possibilità di stimolare tutti i più importanti gruppi muscolari del corpo umano (fino a n° 16 canali di stimolazione) durante ogni tipo di movimento fornendo un ritmo adeguato di FES legato al reale movimento del paziente.

Tale innovazione permette l’esecuzione coordinata dell’atto motorio secondo il programma di elettrostimolazione congiuntamente all’attivazione dei centri per il controllo del movimento della corteccia cerebrale, fornendo un’attivazione interessata dei processi biochimici di neuro-mediazione e un’ottimizzazione centralizzata del controllo del movimento.

Come funziona?

E’ dimostrato che, se l’attivazione della massa muscolare da parte del cervello è replicata esattamente con la stessa intensità prodotta dal nostro sistema nervoso, il cervello riconosce i movimenti come fisiologicamente corretti/coerenti ed attiva automaticamente una serie di funzioni che ripristinano o migliorano l’organizzazione dei circuiti nervosi collegati alla parte del corpo interessata.

I nostri programmi sono basati sui movimenti ciclici dei muscoli e sono conformi ai modelli fisiologici.

I programmi di movimento e di elettrostimolazione attivano sia le componenti del controllo motorio che quelle del controllo sensitivo. Solo questo tipo di combinazione è recepita dal sistema nervoso centrale, che stimola il processo di riattivazione delle capacità funzionali perdute in pazienti che soffrono di trauma o disfunzione neuromuscolare.

L’apparecchiatura

In prima battuta abbiamo riposto la nostra attenzione sulla creazione di un’apparecchiatura Workstation a 16 canali denominata VIK-16, dove viene applicato il Metodo VIKTOR e appositamente studiata per essere utilizzata in cliniche, ospedali e società sportive.

Fino ad oggi, nessuno è stato in grado di sviluppare e di fornire a un grande numero di utenti, una soluzione con apparecchiature, programmi ed elettrodi in grado di trattare la sincronizzazione di un grande numero di gruppi muscolari in modo fisiologicamente corretto. Il Metodo VIKTOR con VIK-16 lo fa.